mercoledì 26 aprile 2017

Nuova selezione Bari Multiservizi: il M5S chiede chiarimenti in Commissione Trasparenza

Risultati immagini per multiservizi bari

Il portavoce del M5S Sabino Mangano, ha sottoposto alla Commissione Trasparenza, nella seduta di lunedì 24 Aprile, la possibilità di poter esaminare un tema afferente la procedura di selezione avviata da parte della municipalizzata Bari Multiservizi Spa, procedura utile alla formazione di una  nuova graduatoria per diverse figure.

In particolare il portavoce ha rappresentato una serie di criticità, per esempio per quale motivo non è stato possibile prorogare la precedente graduatoria a copertura delle eventuali figure che potrebbero occorrere. Ricordiamo che dalla precedente graduatoria risultano in attesa da tempo alcuni degli idonei/vincitori. 

Al fine di ricevere chiarimenti, la Commissione ha dunque deciso di convocare in audizione il Presidente della Bari Multiservizi Spa.

Sarà inoltre importante comprendere, a breve termine, il destino della società municipalizzata considerando che entro Giugno 2017 il Comune dovrà rivedere gli assetti organizzativi-funzionali delle aziende municipalizzate.



giovedì 13 aprile 2017

Commissione Trasparenza: il M5S rottama il Manuale Cencelli, al via la rotazione del Presidente!


"Abbiamo ritenuto utile e necessario rivedere la presidenza di una delle più importanti commissioni consiliari di controllo, presidenza che spetta ai consiglieri comunali appartenenti alle varie forze/movimenti politici di opposizione (e non in modo perpetuo alla consigliera Melini)." dichiara il portavoce del MoVimento 5 Stelle Sabino Mangano "Non ci siamo candidati alla presidenza per dimostrare che non siamo attaccati a poltrone o titoli. Interessante la proposta del neo presidente Carrieri che dichiara di accettare il mandato a tempo determinato in quanto vorrebbe una rotazione della presidenza della commissione tra tutte le forze di opposizione."

"E' bene chiarire che il M5S non fa da spalla a nessuno, ne tanto meno partecipa alle lotte intestine del centrodestra o del centrosinistra, ma interviene laddove situazioni di malessere generale (note a tutti) inficiano sul corretto svolgimento dei lavori. 

Da lungo tempo (dicembre 2014) la presidenza della commissione consiliare per la trasparenza e il controllo strategico è affidata alla consigliera Irma Melini il cui operato non ha soddisfatto ne il M5S ne le altre forze politiche (visto che all'unanimità hanno approvato la mozione di sfiducia). Chi ipotizza altri scenari ha compreso ben poco oppure cerca di difendere l'indifendibile o semplicemente non ha compreso che la politica sta cambiando e che i posti di potere assicurati dal Manuale Cencelli sono in via di estinzione..

E' noto a tutti che nel periodo in cui ha ricoperto il ruolo la consigliera Melini, la stessa ha fatto registrare un tasso di assenza significativo che ha ostacolato il regolare svolgimento dei lavori della commissione. Vanno inoltre sommati scontri dialettici con i componenti della stessa (ricordo per esempio una seduta con audizione durante la quale, nonostante vari tentativi di prenotazione per intervenire, fui costretto ad allontanarmi per protesta in quanto non vi era una corretta gestione degli interventi stessi, così come in altre sedute dove si sprecò tempo (e quindi denaro) per ripartire dopo gli scontri dialettici esasperati tra Presidente e alcuni componenti della Commissione).

Oltremodo farraginosi e lacunosi sono risultati gli adempimenti connessi alle funzioni presidenziali (verifica verbali/redazione odg e relazioni/etc) invero di stretta competenza del Presidente, non già dei segretari di commissione con i quali si sono susseguiti screzi e incomprensioni."




lunedì 10 aprile 2017

Il vero biglietto da visita per i turisti? Il degrado urbano vista Ponte Adriatico

Non sono purtroppo sculture d’arte contemporanea, ma veri e propri rifiuti, quelli che i turisti e i pendolari possono ammirare scendendo dal treno qui alla fermata “Bari zona industriale” del Municipio 3 di Bari, in prossimità della zona Asi. E pensare che in questi giorni il Comune parlava di un rilancio della città partendo anche da un "brand" rivolto ai turisti. Ma se la città nelle periferie è così sporca – come dimostrano le immagini – se molte strade presentano buche, se i marciapiedi scarseggiano (i turisti in carrozzina come fanno?), che senso ha presentare all’Europa e al mondo una città in queste condizioni? Qui sembra mancare l’essenziale, l’igiene urbana, il decoro. Forse si sta pensano troppo ai turisti e troppo poco ai cittadini residenti, a quelli che pagano le tasse e meritano una città bella e vivibile in ogni zona, anche nelle periferie. E se l’amministrazione Decaro si vanta di un Ponte Adriatico nuovo di zecca, il cittadino della periferia ed i pendolari, questo ponte lo possono ammirare solo da lontano, con un contorno di rifiuti. Ecco qui il degrado urbano con vista Ponte. Come sempre porterò avanti questa ennesima segnalazione di incuria, che sia di competenza di Comune o zona Asi questo è da appurare, ma serve ancor più impegno perché è un pessimo biglietto da visita per la città. Mi stupisco di come non si prendano seri provvedimenti per incastrare gli sporcaccioni e creare un ciclo continuo di pulizia urbana per garantire una città pulita ogni giorno sia ai residenti che ai turisti. Se l’attuale amministrazione non garantisce una totale pulizia dei luoghi, allora dobbiamo solo andare avanti e puntare al Governo della città, per una Bari a 5 stelle!

Davide De Lucia
Portavoce M5S Bari - Municipio 3









giovedì 6 aprile 2017

Il tutti contro tutti nella maggioranza PD e lo scacco ai cittadini.

"La maggioranza PD di Nicola Acquaviva è sempre più divisa al suo interno e lo dimostrano i fatti. Nell'ultimo Consiglio abbiamo assistito al rimpasto di commissioni: Menolascina (PD), ex Presidente della Commissione Cultura e Sport, è stato sostituito da Balzano.
Da anni chiedevamo le dimissioni da Presidente di Menolascina vista la sua incapacità nel gestire e programmare i lavori, nel battere i pugni sul tavolo e chiedere al Comune più fondi rispetto agli annuali 8 mila euro per la Cultura e 4 mila euro per lo Sport e nell'ascoltare le decine di proposte protocollate dal M5S. Una esperienza politica drammatica che ha ridotto il nostro Municipio in un quartiere dormitorio, animato solo dalla buona volontà di commercianti e associazioni.

Ma la sorpresa è stato l'ultimo attacco fratricida del Consigliere Schirone (I Democratici Acquaviva) che ha richiesto una mozione di sfiducia nei confronti del Vice Presidente del Municipio Fumai (PD).
Se a questo si aggiungono i già esistenti malumori tra altri membri di maggioranza, sempre PD, sembra quasi che stiano giocando a scacchi tra loro.
Mi chiedo se non siano più preoccupati a vincere le loro partite interne che concentrati a risolvere i tanti reali, e ancora non affrontati, problemi del territorio e se l'unico, vero, “scacco” non lo stiano subendo i cittadini."
Portavoce Consigliere M5S al Municipio 4 di Bari
Vito Saliano

martedì 4 aprile 2017

Aia di Cristo, Ceglie del Campo: Accolta la proposta M5S per creare un parco!

"La proposta M5S di riqualificazione dell'Aia di Cristo, attraverso la creazione di un parco, presentata dal Portavoce Vito Saliano è stata accolta dall'amministrazione Municipale che ha assunto l'impegno di realizzare l'area a verde.
Lo stesso impegno è stato preso dal Sindaco Decaro in Consiglio Comunale, a seguito dell'emendamento al piano triennale dell'opera pubbliche presentato dal Portavoce M5S Francesco Colella.
Il nostro unico obbiettivo è rispondere alle richieste di verde e spazi di aggregazione provenienti da mamme, bambini e dall'intera collettività in quanto ricordiamo che Bari, rispetto ad altre città simili, ha una delle più basse percentuali di verde pubblico per cittadino.
Vigileremo affinché dalle parole si passi ai fatti in modo da garantire un nuovo parco a Ceglie del Campo!"
Portavoce Consigliere al Municipio 4 di Bari
Vito Saliano