mercoledì 18 gennaio 2017

Sopralluogo M5S Bari, rifiuti nelle vicinanze del centro commerciale di S. Caterina

Il 6 marzo 2015, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, il Corpo Forestale dello Stato Comando Stazione di Bari in collaborazione con i Vigili del Fuoco di Bari, individuò una vasta area interessata dalla presenza di svariate tonnellate di materiale tombato, tra rifiuti speciali e amianto frantumato in una superficie di circa due ettari.
La superficie interessata è collocata nelle vicinanze dell'Ipercoop di Santa Caterina, del ripetitore RAI e del Centro sportivo "Angiulli".
Questo è quello che i nostri occhi non hanno visto per molto tempo, dato che è stato possibile individuare le anomalie del sottosuolo solo tramite l'utilizzo del georadar. Intanto nei pressi delle aree identificate numerose sono state, negli anni, le realizzaizoni di nuove edificazioni.
A quanto pare, il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti non si è mai fermato e continua a danneggiare irrimediabilmente il nostro ambiente. Non molto lontano dai rifiuti tombati, tra le campagne e i canali che circondano il centro commerciale "Santa Caterina", infatti, abbiamo rilevato la presenza di numerosi cumuli di rifiuti.
Questi luoghi oltretutto non sono molto distanti da abitazioni e campi coltivati.

In modo particolare, nella lama situata a ridosso del centro commerciale e che interseca la via Santa Caterina, massiccia è la presenza di rifiuti di vario genere lungo le pareti della stessa, tra cui pneumatici, materiale di risulta e amianto.
Invieremo una segnalazioni agli uffici competenti, al fine di richiedere la bonifica del sito e amaggiore controllo del territorio in questione.
Portavoce Consiglieri #M5S del #Municipio2 di Bari
Alessandra Simone e Claudio Carone








lunedì 16 gennaio 2017

Comprensorio Santa Rita, discariche e roghi illegali. Richiesto da Vito Saliano (M5S) Consiglio Straordinario.

"Questa mattina ho depositato all'attenzione del Presidente e dei Consiglieri del Municipio 4 una richiesta per la convocazione di un Consiglio straordinario avente ad oggetto “Tutela della salute pubblica e misure contro abbandono rifiuti e roghi illegali nel Comprensorio Santa Rita del Municipio 4”.

In base all’art.43 comma 2 del Regolamento Istitutivo dei Municipi, il Consiglio del Municipio può riunirsi in seduta straordinaria su convocazione del Presidente o su richiesta di un terzo dei Consiglieri. Quindi, affinché il Consiglio straordinario venga convocato, sono necessarie le firme di 4 Consiglieri su 12. 
 

Dal mio punto di vista, e da quello del M5S di cui sono Portavoce, la sicurezza e la salute pubblica non hanno colori politici e sarebbe auspicabile che tutte le forze politiche e sociali siano unite per fronteggiare l’emergenza per un’azione diretta ed immediata a difesa del territorio per una migliore qualità di vita dei cittadini, sopratutto di Santa Rita.

Infatti
l'area limitrofa alla linea della futura metropolitana FM3, distante 50 metri da Via F.lli De Filippo e Via A. De Curtis, è oggetto di abbandono rifiuti, anche amianto più volte segnalato agli organi competenti e non ancora rimosso, e teatro di roghi illegali, i quali fumi tossici raggiungo il centro abitato. 
 

Lo scopo della mia richiesta è quella di convocare un Consiglio invitando il Sig. Prefetto, il Sig. Sindaco, il Sig. Comandante dei Carabinieri, il Sig. Comandante della Polizia Municipale e l'Assessore all'ambiente al fine di rapportarsi circa le problematiche e concordare progettualità ed iniziative di tutela per la sicurezza dei cittadini e dei luoghi del nostro territorio.


Staremo a vedere se gli altri Consiglieri, in particolare i 4 di maggioranza residenti a Santa Rita o i 3 di opposizione, sottoscriveranno la mia richiesta al fine di trovare soluzioni istituzionali ai problemi dei cittadini e non i soliti “faremo” sui social."

Portavoce Consigliere M5S al Municipio 4 di Bari
Vito Saliano

sabato 14 gennaio 2017

Igiene nel Municipio 3: De Lucia (M5S) diffida il sindaco Antonio Decaro

Era settembre 2016 quando segnalai la sporcizia presente in via Franco Casavola, nel quartiere San Girolamo di Bari. La zona si presentava invasa da rifiuti di ogni tipo, di grandi e piccole dimensioni, come ad esempio contenitori di plastica, scaffalature e tappeti. Ora siamo a gennaio 2017, ed a distanza di 4 mesi ho effettuato un secondo sopralluogo riscontrando lo stesso stato di scadimento. A tutela dei cittadini e dell’ambiente urbano ho deciso, in qualità di consigliere del Movimento 5 Stelle, di inoltrare diffida al Sindaco di Bari Antonio Decaro "nella Sua veste di autorità sanitaria locale, in ossequio all’'art. 32 della Costituzione ed al principio di precauzione, al fine di eliminare l'inquinamento ed i rischi per la salute della popolazione". Mi auguro comunque che si trovi una soluzione in via stragiudiziale, affinché la zona possa essere definitivamente sgomberata dai rifiuti.
Le fotografie parlano chiaro, credo non ci siano altre parole da aggiungere, per noi del M5S il decoro urbano ha fondamentale importanza ed è giusto che i cittadini vivano in ambienti salubri anche in considerazione delle esose tasse comunali.

Davide De Lucia, portavoce Movimento 5 Stelle al Municipio 3


Video del sopralluogo:

Intervista:

                                

Fotografie:









Sopralluogo al Parco di Loseto, passata l'inaugurazione è scomparsa l'attenzione dell'Assessore e del Consiglio Municipale.

"Ieri mattina, insieme agli attivisti del Meetup Bari5Stelle, ho effettuato un sopralluogo presso il nuovo parco di Loseto, inaugurato il 27 luglio 2016, per verificare se le criticità da me segnalate all'Assessore Petruzzelli fossero state risolte.
Purtroppo, nonostante i “si, faremo” che ho ascoltato dall'Assessore il giorno dell'inaugurazione e in Consiglio Municipale, il parco versa già in stato di abbandono e nulla di quanto da me richiesto è stato posto in essere.

Come è dimostrato dalle immagini mancano cestini per le deiezioni canine, quindi i cittadini usano il classico cestino, la manutenzione e la pulizia delle aree verdi, in particolare l'area destinata ad orto urbano è quasi solo un ricordo. In merito bisogna intervenire al più presto sia per non dover ripetere i lavori di sbancamento sia considerando l'ordine del giorno M5S approvato in Consiglio Comunale volto ad incentivare la creazione degli stessi.
Ma ancora avevo ricevuto dall'Assessore precise rassicurazioni relativamente alle protezioni da porre intorno al canestro da basket, che ne è ancora privo, e avevo rilevato la necessità di creare una recinzione per evitare che la palla possa andare sulla strada, distante pochi metri, recando pericolo ai ragazzi e alla circolazione.
Lunedì presenterò nuova segnalazione agli organi competenti perché le opere pubbliche meritano la giusta attenzione sempre, non solo al momento dell'inaugurazione come spot elettorale."
Portavoce Consigliere M5S al Municipio 4 di Bari
Vito Saliano









venerdì 13 gennaio 2017

Sopralluogo all'ex Cava di Maso, oltre 1 anno e 5 mesi di silenzio da parte del Presidente del Municipio 4.

"Questa mattina insieme agli attivisti del Meetup Bari5Stelle ho effettuato un sopralluogo presso l'ex Cava di Maso nel comprensorio Santa Rita.
Oltre 1 anno e 5 mesi fa ho presentato formale interrogazione al Presidente del Municipio 4 per ottenere informazione in merito ai rapporti sulla stabilità della parete rocciosa, effettuati dai tecnici, e in merito all'attività di vigilanza sull'area, vista la recinzione perimetrale e il cancello principale divelti.

A distanza di oltre 1 anno e 5 mesi non è giunta alcuna risposta dal Presidente e, come è dimostrato dalle foto, non sono stati posti in essere interventi per impedire l'accesso all'ex Cava di Maso che è liberamente utilizzabile come discarica, anche di auto bruciate.

Non rispondendo all'interrogazione il Presidente Acquaviva non fa un torto al MoVimento 5 Stelle ma a tutti quei cittadini preoccupati dalla stabilità della parete e ancor di più dal silenzio assordante di chi è chiamato a fornire risposte e trovare soluzioni.
Chiediamo trasparenza e condivisione di informazioni, l'abc della buona politica ma, evidentemente, è chiedere troppo! Noi non ci arrendiamo, nei prossimi giorni presenteremo una nuova formale interrogazione e continueremo a farlo finché non otterremo risposte."

Portavoce Consigliere M5S al Municipio 4 di Bari
Vito Saliano