lunedì 20 febbraio 2017

Il MoVimento 5 Stelle Bari propone l'adesione ad iniziative di tutela ambientale!

"Il Movimento 5 Stelle, sempre attento alle tematiche ambientali, durante una visita in una azienda che si occupa di riciclo dei rifiuti è stato messo a conoscenza dell'iniziativa “ricicloaperto”, patrocinata dal Ministero dell'Ambiente, organizzata dalla Comieco e riservata alle scuole.

“Ricicloaperto” è una grande campagna di comunicazione su raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone volta a far conoscere e mostrare in presa diretta le diverse fasi del riciclo, il valore industriale, le professionalità e le tecnologie del settore, ed educare i più giovani ad un uso consapevole delle risorse. 

Ritenendo questa iniziativa utile per accrescere la consapevolezza dell'importanza del riciclo nei ragazzi in età scolare, ho contattato il Presidente della Comieco Gianfranco De Leo per ottenere maggiori informazioni e, grazie alla sua collaborazione, ho presentato un ordine del giorno in Commissione Cultura proponendo di sensibilizzare le scuole del Municipio 2 alla partecipazione.
La stessa ha accolto favorevolmente la proposta e, con i delegati Municipali nella Consulta delle scuole, ha già informato i Dirigenti scolastici.

Noi ci auguriamo che ci sia una ampia adesione da parte delle scuole, a differenza di quanto avvenuto negli scorsi anni, o si partecipi ad attività di sensibilizzazione simili perché la tutela dell'Ambiente è una battaglia che riguarda tutti."

Portavoce M5S al Municipio 2 di Bari
Claudio Carone e Alessandra Simone



venerdì 17 febbraio 2017

Ce la farà il waterfront?

Non più di 48 ore fa il Sindaco Antonio Decaro ha documentato, sulla sua pagina facebook, l'accensione dell’illuminazione pubblica all’interno del cantiere impegnato a realizzare il waterfront di San Girolamo, evento del quale io ed altri colleghi non sapevamo nulla.
Eppure sarebbe stato importante presenziare e visitare il cantiere per “guardare lo spettacolo” delle luci accese per la prima volta sul lungomare, così come lo ha descritto il Sindaco.
Stessa cosa dicasi del Campionato Italiano Indoor di Tiro con l’Arco, una manifestazione sportiva patrocinata dal Comune di Bari che la commissione con delega allo sport del Municipio 3, ha appreso oggi dalle testate giornalistiche e messo a verbale.
Dunque c’è da chiedersi: a che servono i Municipi e a cosa servono le commissioni municipali se poi manca una sinergia ed una adeguata comunicazione tra Municipio e Comune? È davvero questo il decentramento amministrativo secondo il PARTITO DEMOCRATICO, dove le comunicazioni viaggiano in anteprima su facebook anziché nelle opportune sedi istituzionali?
Queste ed altre domande sono purtroppo all’ordine del giorno. E intanto le lamentele dei cittadini sono davvero tante e la cantierizzazione del lungomare per costruire “la spiaggia più bella dell’Adriatico” sta creando non pochi problemi ai negozianti ed alla viabilità. Capita addirittura di trovare automobili parcheggiate ambo i lati delle strade ed automezzi per il trasporto di merci bloccati in curva per diversi minuti in mancanza di spazio per fare manovra. Ce la farà il water front ad essere ultimato prima dell’estate 2017? Pochi mesi fa lo annunciò il Sindaco in uno dei suoi tanti video in cui disse che “prima dell’estate 2017 potremo venire qui a fare il bagno nella più bella spiaggia dell’Adriatico”. Bene, sappiamo dunque che prima del 22 giugno tutto sarà finito ed utilizzabile. In qualità di consigliere cittadino vigilerò su questo ma, intanto, i problemi di viabilità a San Girolamo unitamente ai disagi causati dai cinghiali al quartier San Paolo, necessitano di soluzioni pratiche nell’immediato e non solo a lungo termine.
Decaro anziché accendere le luci sul lungomare aiutasse i Municipi ad uscire dal buio del decentramento amministrativo.

Città di Bari, Municipio 3








mercoledì 15 febbraio 2017

Cittadinanza Onoraria al Magistrato Di Matteo: approvato l'OdG del M5S in Consiglio Comunale!

Nella seduta del 14 Febbraio 2017 è stato approvato all'unanimità l'Ordine del Giorno del MoVimento 5 Stelle che impegna l'amministrazione a conferire la Cittadinanza Onoraria al Magistrato anti mafia Nino Di Matteo.

Il Comune di Bari ha il diritto-dovere di mandare un messaggio forte, chiaro ed inequivocabile di grande solidarietà. Dare l'esempio, in qualità di Istituzione pubblica, di attenzione e vicinanza all’operato dei magistrati antimafia che operano su tutto il territorio nazionale, ivi compresa la Regione Puglia, la quale, è flagellata, parimenti al resto del Paese, dalle infiltrazioni malavitose a tutto spessore nella società civile, come emerso dagli ultimi fatti di cronaca ed indagini giudiziarie.

Un modo per non lasciare solo questo coraggioso magistrato, e in nome suo, tutti i magistrati impegnati nella lotta alla mafia  ricordando le parole di Paolo Borsellino: 

“Mi uccideranno, ma non sarà una vendetta della mafia, la mafia non si vendica. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri.” 

Un modo per esprimere, con questo gesto di vicinanza, piena solidarietà, senso civico e morale, di una comunità che intende rendere omaggio ad un uomo, simbolo di un’Italia che con dedizione, impegno e senso del dovere, porta avanti il proprio lavoro di ricerca della verità, nonostante le violente pressioni a cui lui ed i suoi familiari sono sottoposti. 

I Portavoce del MoVimento 5 Stelle Bari





venerdì 10 febbraio 2017

Municipio 2: Democrazia diretta e parola alle associazioni

Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle al Municipio 2 di Bari ha proposto, nell'ambito dei lavori della Commissione Cultura, l'istituzione della Consulta delle Associazioni.
Già prevista dall'Art. 77 del Regolamento sul decentramento amministrativo istitutivo dei Municipi, la Consulta è uno strumento di democrazia diretta e partecipata poiché saranno le associazioni ad esprimere considerazioni su come utilizzare i fondi a disposizione, elaborare progetti e idee migliorative per il territorio, sottoponendoli all'attenzione della Commissione.
Auspichiamo, attraverso la piena valorizzazione della Consulta, una nuova fase politica fatta di collaborazione e non più di chiusura.
Pronto anche il regolamento già proposto e deliberato al Municipio 4.



I Portavoce Consiglieri M5S al Municipio2 di Bari
Claudio Carone ed Alessandra Simone




giovedì 9 febbraio 2017

Catasto Arboreo non pervenuto ma il premio è assicurato!


Un albero per bambino! 

A più di un anno dalla nostra prima interrogazione ritorniamo ad occuparci del Catasto Arboreo.
Infatti la nostra città oltre a risultare tra le meno “verdi” d’Italia (occupiamo la posizione n.100 con solo 7,8 mq. di verde per abitante rispetto ai mq. 988,10 di Matera – la città più green), risulta anche essere inadempiente circa la trasparenza e la pubblicazione degli atti relativi.

Una recente delibera, la n. 17 del 2016, del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico - istituito presso il Ministero dell'Ambiente - ha ricordato che l’obbligo per il sindaco a fine mandato di “rendere noto” il bilancio arboreo, è, a tutti gli effetti, un obbligo di pubblicazione delle informazioni di cui esso deve constare.

Questa premessa si traduce, per l’ex sindaco Emiliano, in uno dei tanti fallimenti politici e, per il dirigente di ripartizione, in una grave inosservanza a cui potrebbero essere applicate le sanzioni previste dall’art.46 del d.lgs. 33/2013 ovvero l’addebito per l’eventuale causa di responsabilità per danno dell’immagine della civica amministrazione ed in ogni caso la valutazione ai fini della corresponsione della retribuzione di risultato e del trattamento accessorio collegato alla performance individuale dei responsabili.

Ma cosa avviene con l'Amministrazione Decaro? Nulla a quanto pare, tanto che l'Organismo di Valutazione ha regolarmente corrisposto la retribuzione di risultato al dirigente della ripartizione..

Pertanto abbiamo portato l'argomento nella Commissione Trasparenza dove chiederemo di convocare sia l’Assessore all'Ambiente Petruzzelli che i componenti dell’Organismo di Valutazione per comprendere i motivi per cui la città di Bari non rispetta il dettato normativo relativo al Catasto Arboreo ma "premia" regolarmente i dirigenti che disattendono le normative vigenti!

Sabino Mangano e Francesco Colella
Portavoce M5S al Comune di Bari